Blog: http://Pachinos.ilcannocchiale.it

La Sicilia Dopo 20 anni Vendicari, la tartaruga e' tornata.By Cetty Amenta

Vendicari, la tartaruga è tornata

Dopo 20 anni le Caretta caretta hanno nidificato su un tratto di spiaggia della riserva

UN SUCCESSO
I volontari: «Ci auguriamo che la riserva di Vendicari possa arricchirsi ancora. ...
Le tartarughe Caretta caretta depongono le uova nella Riserva naturale orientata di Vendicari. Finalmente premiato il lavoro dei volontari dell'Ente Fauna Siciliana, in collaborazione con il Dipartimento azienda regionale foreste demaniali, che da 20 anni con costanza monitorano gli arenili sabbiosi alla ricerca di tracce delle testuggini.
La scoperta delle orme del passaggio della tartaruga marina e il luogo di deposizione delle uova è avvenuta martedì mattina, da parte del segretario regionale di Efs Corrado Bianca che ha immediatamente informato i responsabili dell'Ufficio provinciale del Dipartimento azienda regionale foreste demaniali. Per i volontari, gli appassionati di Vendicari e gli ambientalisti è stata una grande emozione, un sogno che sta per realizzarsi, come traspare dalle parole dello studioso Pino Iuvara, accorso subito per fotografare e documentare l'evento.
Dice Iuvara: «L'anno scorso c'era stato un tentativo, andato in fumo probabilmente perché la Caretta caretta, disturbata da qualcosa, aveva preferito deporre le uova da un'altra parte. Tutto si era risolto con una piccola delusione, ma con la speranza che in futuro sarebbe andata meglio. Cosa che si sta verificando oggi».
Esprime soddisfazione il dirigente generale Pietro Lo Monaco, per il quale l'atteso evento è una conferma dell'efficacia delle azioni di protezione e tutela operate dal Dipartimento "Ente Gestore" della Riserva. Intanto, il dirigente provinciale Carmelo Frittitta e il dirigente Filadelfo Brogna hanno dato disposizioni al personale che opera in riserva di proteggere il luogo della ovideposizione sia da possibili animali predatori sia dalla curiosità, non meno dannosa, dell'uomo.
Il tratto di spiaggia interessato all'evento è da tempo chiuso al pubblico proprio alla luce del progetto di ricerca «ovideposizione Caretta caretta», per dare appunto alle tartarughe marine la possibilità di disporre di luoghi tranquilli per la riproduzione. Vale inoltre la pena ricordare che in questi arenili nidificano anche diverse specie di uccelli particolarmente protetti come il "Fraticello".
Quanto mai attuale l'espressione coniata dallo studioso naturalista Bruno Ragonese, scomparso nel 2004, che definì Vendicari «albergo degli uccelli migratori», a indicare un habitat unico, con un ecosistema rimasto inalterato e, grazie alla cura delle persone di buona volontà, non deteriorato dalla tecnologia e dalle modernità.
Per il "lieto evento", bisognerà aspettare settembre: solo allora si schiuderanno le uova e le tartarughine correranno verso il mare. A tale proposito gli operatori del Dipartimento Azienda Regionale Foreste Demaniali e i volontari dell'Ente Fauna Siciliana sono già in azione, pronti a vigilare affinché tutto vada per il meglio. «Ci auguriamo che la riserva di Vendicari possa arricchirsi ancora. Queste nascite vanno ad aggiungersi ad altri eventi positivi come la nidificazione dell'elegante Avocetta e la conferma per il terzo anno consecutivo della presenza di una colonia di Gabbiano Corso nell'isolotto».
Cetty Amenta


19/07/2013

Pubblicato il 20/7/2013 alle 9.27 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web