Blog: http://Pachinos.ilcannocchiale.it

La Sicilia Noto mostra su Rosario Gagliardi architetto

Grande attesa per l'inaugura-
zione di venerdì

Grande attesa per l'inaugura-
zione di venerdì. L'esposizio-
ne curata da Marco Rosario Nobile e da Maria Mercedes Bares, organizza-ta nell'ambito delle attività sull'Unesco

NOTO. Anche il guru Tobriner alla mostra su Gagliardi

Il miracolo barocco
sotto i riflettori

una veduta del centro storico e sotto costanza messina
Noto. Il più grande e importante esperto di barocco al mondo, Stephen Tobriner, torna in Val di Noto per la mostra su Rosario Gagliardi. Mostra curata da Marco Rosario Nobile e da Maria Mercedes Bares, e organizzata nell'ambito delle attività dedicate alla «consapevolezza culturale del sito Unesco», in occasione dell'anniversario dei duecentocinquant'anni dalla morte.
Il professore emerito di architettura dell'Università di Berkeley, California, sarà presente a Noto per l'inaugurazione della mostra, che si terrà il 22 marzo alle ore 18 all'ex Collegio dei Gesuiti, edificio attribuito allo stesso architetto, mentre il giorno dopo, alle ore 10, parteciperà ad un convegno dedicato al Gagliardi e all'architettura del Settecento all'Archivio di Stato di Palazzo Impellizzeri, dove verrà contestualmente inaugurata la sezione della mostra «L'architetto attraverso i documenti».
La mostra dedicata al più grande architetto della ricostruzione tardo barocca del Val di Noto, ricostruisce i temi più importanti della vita e dell'opera del Gagliardi a cui Noto deve alcuni tra gli edifici più belli del suo centro storico, attraverso disegni originali, plastici e documenti e apre ad una nuova stagione espositiva per la città.
«Sin dal mio insediamento - ha dichiarato l'assessore ai Beni culturali Costanza Messina - ho lavorato sulle grandi direttrici di senso della città, basilari eppure andate incredibilmente perse negli anni precedenti. Tra queste il patrimonio Unesco e la realtà museale.
Il progetto Gagliardi, che parte con questa importantissima mostra realizzata grazie alla generosa disponibilità del professore Rosario Nobile mette insieme questi due settori fondamentali per Noto, dedicando un'inedita attenzione ad uno dei suoi "padri putativi" e al contempo rappresentando il primo passo del piano di riqualificazione del Museo Civico a cui daremo seguito nei prossimi mesi. Sono contenta di restituire alla città un pezzo della sua storia e dignità, un pezzo che non sarebbe dovuto mai mancare».
Ottavio Gintoli


18/03/2013

Pubblicato il 20/3/2013 alle 5.37 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web