Blog: http://Pachinos.ilcannocchiale.it

Pachino Promontorio Siracusa Il Pd denuncia il sindaco alla procura per il "caso"Prg

Il Pd denuncia il sindaco alla Procura per il «caso» Prg

I consiglieri comunali, con Marziano e De Benedictis, chiedono la rimozione del dirigente e un commissario regionale per le inadempienze del Comune

la conferenza del pd
Il Pd presenta un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica contro l'amministrazione di Roberto Visentin. Motivo dell'azione legale è l'iter «inadeguato» che il Comune sta seguendo sulla revisione del Piano regolatore e sulla redazione del Piano paesistico.
Di questo si è parlato ieri mattina durante la conferenza stampa convocata dal gruppo consiliare del Pd, capeggiato da Giancarlo Garozzo (di cui fanno parte Carmen Castelluccio, Riccardo De Benedictis, Franco Formica, Alfredo Foti, Roberto Messina, Fortunato Minimo, Domenico Richiusa e Antonino Zito); e dalla segreteria cittadina coordinata da Paolo Gulino. Presenti anche i deputati regionali Roberto De Benedictis e Bruno Marziano.
Come ha spiegato Gulino, il motivo che ha spinto il Pd a rivolgersi alla Procura è legato all'atteggiamento dell'amministrazione che, dopo il Consiglio comunale del 21 dicembre scorso conclusosi con una delibera votata da maggioranza e opposizione (con la sola esclusione di Fds) con cui si decideva la revisione del Prg, ha preso tempo «facendo inutile ostruzionismo». La delibera del Consiglio comunale è giunta agli uffici dell'urbanistica lo scorso 16 febbraio e, come ha spiegato il dirigente Calafiore, adesso occorre valutare studi di carattere geologico e agro-forestale.
«Il Consiglio comunale aveva dato un orientamento chiaro - commenta Bruno Marziano - a cui non corrisponde una volontà dell'amministrazione. Per questo condivido appieno il ricorso che è una tappa del percorso avviato in questi anni dal Pd a difesa della città». Gli ha fatto eco il collega parlamentare regionale, Roberto De Benedictis. «L'atto reticente del sindaco e dell'amministrazione - ha detto - giustifica questo esposto. Ed è gravissimo che una delibera votata il 21 dicembre abbia bisogno di due mesi per passare da piazza Duomo agli uffici di via Brenta. Vogliamo capirne i motivi».
Ma non solo l'esposto-denuncia è stato al centro dell'incontro del Pd. «Chiediamo la rimozione del dirigente Mauro Calafiore - ha aggiunto il capogruppo consiliare, Giancarlo Garozzo - che "sbeffeggia" il Consiglio comunale con la richiesta di studi e risorse superflue. Inoltre, chiediamo alla Regione la nomina di un commissario ad acta per seguire la vicenda del Piano regolatore viste le inadempienze dell'amministrazione. Sono strade di un percorso legittimo che noi seguiamo». Il Pd, infine, lancia un grido d'allarme e si rivolge alla città: «non lasciamo che ci prendano in giro dicendo fesserie - conclude Garozzo - ma difendiamo il territorio e il suo sviluppo futuro».
isabella di bartolo

Pubblicato il 9/3/2011 alle 1.54 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web