Blog: http://Pachinos.ilcannocchiale.it

Pachino promontorio La Sicilia Siracusa Granata "Sindaci ignoranti"

Granata: «Sindaci ignoranti»

«Il Piano paesistico è uno strumento indispensabile: non inizi la sua demonizzazione e i sindaci si studino la normativa». A parlare è ancora una volta il deputato nazionale Fabio Granata, all'indomani delle dichiarazioni rese dai primi cittadini di Siracusa e Noto sulla bozza del Piano inviata dalla Regione che presenterebbe errori e bloccherebbe qualsiasi costruzione a servizio delle città. 
«Sorprende e imbarazza la campagna di demonizzazione del Piano paesistico - continua il vicepresidente della commissione nazionale Antimafia - che è partita non appena il nuovo corso della Soprintendenza, dopo enormi ritardi, ha reso esecutiva la normativa da me voluta nel 2003. Ciò che più sorprende è la totale ignoranza della normativa da parte di qualche sindaco». L'accenno di Fabio Granata è rivolto ai primi cittadini di Siracusa, Roberto Visentin, e di Noto, Corrado Valvo. Entrambi, infatti, hanno evidenziato alcune «anomalie» dello strumento che detterà le regole di tutela del territorio. In particolare, Valvo ha detto «no» a uno strumento che ingessa il futuro del territorio e prevede lo stop alla crescita della città laddove essa è iniziata, in totale contrasto con il Piano regolatore. Anche per Siracusa, inoltre, si svelano incongruità tra quanto dettato dal Piano paesistico e quanto già costruito o in procinto di essere realizzato.
«Il Piano - prosegue Fabio Granata - infatti è norma gerarchicamente sopraordinata ai Piani regolatori generali che se già approvati vanno modificati secondo i nuovi dettami. È logico che solo così può avere senso e valore la tutela del paesaggio che, lo dico soprattutto ai sindaci di Siracusa e Noto, è un valore immateriale ma anche patrimoniale per due città patrimonio Unesco».
In questa direzione, il gruppo di Futuro e libertà che Granata guida, ha preannunciato una serie di iniziative a difesa del Piano in tutta la provincia aretusea. 
Nel frattempo, oggi i 21 sindaci del territorio si riuniranno a palazzo Vermexio per discutere sul a farsi. È infatti in fase di analisi da parte dei rispettivi uffici tecnici la bozza del Piano paesistico inviata di recente dalla Regione ai Comuni siracusani. Questa dovrà essere discussa il prossimo 28 gennaio alla presenza dei sindaci e dei responsabili regionali, e da tale data sarà avviato l'iter per l'applicazione del Piano e delle sue norme di salvaguardia che saranno sovraordinate al Piano regolatore con le conseguenze che ciò comporterà, come più volte evidenziato dai sindaci e dagli imprenditori che dicono no a un Piano che blocca l'edilizia.
Ancora, il finiano Fabio Granata interviene sulla questione ambientale nel capoluogo aretuseo. E in particolare sulla questione dell'inquinamento da polveri sottili e sulla raccolta differenziata. «Siracusa è in piena crisi ambientale - dice Granata - per questa ragione faccio appello al ministro Stefania Prestigiacomo affinché coordini una nuova fase e misure straordinarie di intervento che vadano oltre la assenza dell'amministrazione comunale. La città del ministro dell'Ambiente non può continuare ad essere ultima in Italia sulla differenziata. Siamo pronti a collaborare ma su metodi e proposte chiare per risollevare la città da questo triste primato italiano».
i.d.b.


17/01/2011

Pubblicato il 18/1/2011 alle 16.1 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web