Pachino,Portopalo,Marzamemi...promontorio,noto,avola,siracusa,rosolini,ispica,pozzallo,siracusa,ragusa, Pachinos | Pachino Promontorio,pachino,portopalo,marzamemi | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Internet-giornale, Pachino, Promontorio, Pachino, Portopalo, Marzamemi,Pachum.Pachynus
30 novembre 2009
Pachino promontorio Film-documentario di Marco Turco dal libro di Alexander Stille, il racconto della lotta alla mafia,




permalink | inviato da Pachinos il 30/11/2009 alle 6:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
25 novembre 2009
Pachino Promontorio la Sicilia Pachino,portopalo,marzamemi,rosolini
Acesi e italia dei valori   
Rincaro della Tarsu parte l'azione civile   

(Sa.Mar.) Seduta urgente di consiglio comunale questa sera alle 19. Il presidente del civico consesso ha convocato l'assise con un nutrito ordine del giorno. Questi i punti in discussione questa sera: 1) Approvazione verbali della precedente seduta; ........


comune   
Prendono servizio oggi i nuovi autisti di scuolabus   

s.g.) Prenderanno servizio oggi i due nuovi autisti di scuolabus comunali assunti a tempo determinato. A darne la notizia il responsabile del decimo settore, Salvatore Covato, che contestualmente comunica l'inizio di un altro servizio parallelo. Da ........


Si potenziano i servizi dei vigili   
naccio   

@@Consegnati al comando di polizia municipale tre nuovi ciclomotori acquistati tramite la rottamazione

All'indomani dal nuovo atto intimidatorio posto in essere ai danni di un funzionario della Banca di Credito Cooperativo di Pachino, ci si interroga sulle possibili motivazioni che hanno portato alla recrudescenza criminosa ai danni dell'istituto di ........


portopalo   
Prende il via il «Progetto Primavera» all'istituto comprensivo «Barbara La Ciura»   

Il Comando di Polizia Municipale può contare su tre nuovi ciclomotori cc 125, acquistati con notevole risparmio tramite la rottamazione dei vecchi cc 50. La consegna dei mezzi è avvenuta presso la sede del Comando di via Tobruk alla presenza del ........


palazzo di città   
Il Consiglio comunale in seduta urgente   

I presìdi sanitari dell'Asp di Rosolini non sono collocati in maniera idonea nell'attuale sede di contrada Granati Nuovi. A riaprire una vecchia querelle è stavolta Cittadinanza Attiva, a cui dà mano forte il Tribunale per i Diritti del Malato, che ........


PORTOPALO.  Parte ufficialmente oggi la sessione 2009-2010 del «Progetto Primavera» al primo istituto comprensivo «Barbara La Ciura». Si tratta di un'attività riservata a bambini tra i 24 e i 36 mesi. A differenza dei due anni precedenti, il progetto parte con una protesta in atto che potrebbe sfociare nella presentazione di un esposto agli organi regionali chiamati a vigilare sulla corretta applicazione delle disposizioni previste. Un gruppo di circa dieci operatrici, aventi i titoli per partecipare ad un'eventuale selezione pubblica, sarebbe pronto a presentare un esposto contro la scelta della scuola di ricorrere alle stesse addette impiegate l'anno scorso per ragioni di continuità e di celerità nell'avvio del progetto presentato il 12 novembre scorso. La Regione comunicherà i progetti ammessi al finanziamento entro il prossimo 18 dicembre ma dall'Istituto «La Ciura» fanno sapere di essere praticamente certi di rientrare tra le scuole ammesse al contributo. Il punto più controverso, sul quale si sono concentrate le attenzioni delle operatrici che chiedono la selezione pubblica, riguarda l'art.8 della disposizione regionale, ovvero le indicazioni per il reclutamento del personale. Recita l'art. 8: «Il personale delle sezioni attivate dalle istituzioni pubbliche statali andrà individuato mediante procedure di selezione pubblica». Sta proprio qui il nodo della questione che è arrivata anche in ambito politico, mettendo di fronte il presidente del consiglio comunale Loredana Baldo e il consigliere di maggioranza Edmondo Pisana. La prima ha motivato il ricorso alla continuità, ricordando che le addette al servizio impiegate gli anni scorsi sono state scelte in seguito a selezione pubblica; Pisana ha invece invocato, per questioni di pari condizioni per tutti, il ricorso anche quest'anno alla selezione pubblica per dare tutti la possibilità di partecipare. Le dieci operatrici si sono dette favorevoli alla soluzione palesata da Pisana. «Mi auguro - ha affermato Pisana - che prevalga il buon senso e si opti per la selezione aperta a tutti coloro che sono in possesso dei titoli richiesti».

PORTOPALO.  Parte ufficialmente oggi la sessione 2009-2010 del «Progetto Primavera» al primo istituto comprensivo «Barbara La Ciura». Si tratta di un'attività riservata a bambini tra i 24 e i 36 mesi. A differenza dei due anni ........


A.Ce.Si (associazione di centro sinistra) ed Italia dei valori intenteranno un'azione civile a difesa dei cittadini contro quegli amministratori che hanno provocato il rincaro della Tarsu, chiedendo il risarcimento dei danni. Ad annunciarlo è l'ex sindaco Modestino Preziosi che ha affermato: «Chiederemo i danni a coloro i quali, durante la loro azione amministrativa, hanno determinato la chiusura della discarica di Pachino obbligando la ditta a scaricare in altre discariche provocando il vertiginoso aumento dei costi e dunque gli esborsi dei cittadini. La saturazione della discarica infatti, -ha continuato Preziosi- era prevedibile, poiché i quantitativi di immondizia prodotti sono costanti nel tempo. Era dunque necessario prevedere la saturazione del comparto ed avviare per tempo le procedure per i lavori di ampliamento e messa in sicurezza. È giunta l'ora che chi ha responsabilità paghi». Preziosi inoltre ha replicato al consigliere del Pdl Sicilia Salvatore Blundo che lo aveva pubblicamente accusato di essere responsabile dell'aumento degli operatori nel servizio raccolta rifiuti, provocando dunque gli esuberi del personale. «Si tratta di fesserie, -ha affermato l'ex sindaco- poiché io conclusi il mio mandato nel 1997 mentre il nuovo appalto iniziò nel 1998 e la mia amministrazione non preparò il capitolato di appalto poi adottato. Inoltre, -ha aggiunto Preziosi- lo studio Cenerini che viene imputato come la ragione dell'aumento dell'organico, era uno studio che verteva sull'ottimizzazione dei servizi e non sul numero dei dipendenti».

A.Ce.Si (associazione di centro sinistra) ed Italia dei valori intenteranno un'azione civile a difesa dei cittadini contro quegli amministratori che hanno provocato il rincaro della Tarsu, chiedendo il risarcimento dei danni. Ad annunciarlo è l'ex ........


Celebrata la «Festa dell'Albero« su iniziativa del 2° istituto comprensivo Sant'Alessandra. La manifestazione, giunta alla quindicesima edizione, viene promossa ogni anno da Legambiente per inculcare nelle nuove generazioni il rispetto e la tutela dell'ambiente. Dopo un lungo e accurato lavoro di preparazione a cura dei docenti, l'evento si è aperto con il raduno degli studenti delle quinte classi della scuola elementare presso la Stele di via Sant'Alessandra. Da lì si è snodato un allegro e colorato corteo di bambini in bicicletta che hanno fatto una bella passeggiata ecologica per le vie della città. La tappa finale è stato l'anfiteatro del verde a valle Giovanni Paolo II, dove hanno rivolto il loro saluto ai partecipanti il dirigente scolastico Carmelo Portelli, il sindaco Nino Savarino, l'assessore al verde pubblico Maria Concetta Immolo ed il responsabile della sede rosolinese dell'Istituto professionale per l'Agricoltura Pietro Calvo.

Celebrata la «Festa dell'Albero« su iniziativa del 2° istituto comprensivo Sant'Alessandra. La manifestazione, giunta alla quindicesima edizione, viene promossa ogni anno da Legambiente per inculcare nelle nuove generazioni il rispetto e la tutela ........


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pachino portopalo marzamemi Pachino

permalink | inviato da Pachinos il 25/11/2009 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
23 novembre 2009
La Sicilia Pachino Portopalo La confraternita Misericordia di Pachino ...prove di integrazione...dopo dieci anni di attesa sugli arrivi...meglio tardi che mai


sa.mar.) La confraternita Misericordia di Pachino offrirà ai cittadini extracomunitari la possibilità di migliorare l'integrazione sociale, inaugurando, nei prossimi giorni, uno sportello informativo pronto a dare informazioni, assistenza sanitaria e legale, ma anche momenti di interculturalità, di formazione e di sensibilizzazione.

sa.mar.) La confraternita Misericordia di Pachino offrirà ai cittadini extracomunitari la possibilità di migliorare l'integrazione sociale, inaugurando, nei prossimi giorni, uno sportello informativo pronto a dare informazioni, assistenza sanitaria e legale, ma anche momenti di interculturalità, di formazione e di sensibilizzazione.
Il progetto, realizzato con la collaborazione del Csve e girato per la sua realizzazione alla confraternita Misericordia di Pachino, sarà presentato nei vari settori associativistici in maniera da coinvolgerli nell'esperienza di assistenza e di aiuto.
«L'immigrazione non è fenomeno destinato a scomparire - ha affermato Carlo Candiano, direttore sanitario della Misericordia e apprezzato medico - siamo di fronte a un'esigenza demografica ed economica dei paesi di destinazione dell'emigrazione e a una valvola di sicurezza per quelli d'origine. Di fatto l'emigrazione rappresenta una speranza per molti individui alla ricerca di un modo per migliorare le proprie condizioni di vita. Eppure i paesi ospitanti sembrano oramai ingabbiati in un circolo vizioso - ha continuato Candiano - dove politiche restrittive generano una composizione non ottimale dei flussi migratori legali e illegali la quale, a sua volta, accresce le difficoltà incontrate dagli immigrati nel mercato del lavoro e, di conseguenza, l'ostilità dei cittadini nei loro confronti che inevitabilmente finisce poi per tradursi in politiche ancora più restrittive e discriminatorie».
Necessario, dunque, maturare un'esperienza di integrazione che prevede l'apertura di uno sportello informativo che tuteli e risponda alle esigenze della comunità migrante.




permalink | inviato da Pachinos il 23/11/2009 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
23 novembre 2009
La Sicilia Pachino Portopalo La confraternita Misericordia di Pachino ...prove di integrazione...dopo dieci anni di attesa sugli arrivi...meglio tardi che mai


sa.mar.) La confraternita Misericordia di Pachino offrirà ai cittadini extracomunitari la possibilità di migliorare l'integrazione sociale, inaugurando, nei prossimi giorni, uno sportello informativo pronto a dare informazioni, assistenza sanitaria e legale, ma anche momenti di interculturalità, di formazione e di sensibilizzazione.

sa.mar.) La confraternita Misericordia di Pachino offrirà ai cittadini extracomunitari la possibilità di migliorare l'integrazione sociale, inaugurando, nei prossimi giorni, uno sportello informativo pronto a dare informazioni, assistenza sanitaria e legale, ma anche momenti di interculturalità, di formazione e di sensibilizzazione.
Il progetto, realizzato con la collaborazione del Csve e girato per la sua realizzazione alla confraternita Misericordia di Pachino, sarà presentato nei vari settori associativistici in maniera da coinvolgerli nell'esperienza di assistenza e di aiuto.
«L'immigrazione non è fenomeno destinato a scomparire - ha affermato Carlo Candiano, direttore sanitario della Misericordia e apprezzato medico - siamo di fronte a un'esigenza demografica ed economica dei paesi di destinazione dell'emigrazione e a una valvola di sicurezza per quelli d'origine. Di fatto l'emigrazione rappresenta una speranza per molti individui alla ricerca di un modo per migliorare le proprie condizioni di vita. Eppure i paesi ospitanti sembrano oramai ingabbiati in un circolo vizioso - ha continuato Candiano - dove politiche restrittive generano una composizione non ottimale dei flussi migratori legali e illegali la quale, a sua volta, accresce le difficoltà incontrate dagli immigrati nel mercato del lavoro e, di conseguenza, l'ostilità dei cittadini nei loro confronti che inevitabilmente finisce poi per tradursi in politiche ancora più restrittive e discriminatorie».
Necessario, dunque, maturare un'esperienza di integrazione che prevede l'apertura di uno sportello informativo che tuteli e risponda alle esigenze della comunità migrante.




permalink | inviato da Pachinos il 23/11/2009 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
21 novembre 2009
Pachino Promontorio prova.cavallo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pachino portopalo marzamemi

permalink | inviato da Pachinos il 21/11/2009 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
19 novembre 2009
Pachino Promontorio La necessità della costituzione della Fondazione Rudini???
Ci vestiamo di nero: perchè il tempo è
nero come la pece la pace...
rapiti dalla ipocondria
nel gesto della malinconia
si aprono nubi all'orizzonte
cielo stellato nella fronte
cambia il vento senza affanno
nell'arte, l'inganno...

La enunciazione della creazione di una Fondazione per la gestione del Palmento di Rudini è un fatto di enorme importanza culturale per Pachino ??? Non direi proprio...
La proposta di creare una Fondazione per la gestione, tuttavia, pone una serie di domande su come si intende orientare lo sviluppo e gestione dei beni culturali a Pachino...

.La PROPOSTA DI ISTITUIRE UN MUSEO DEL PROMONTORIO, la sua creazione, da me auspicata e supportata, non può non tenere conto di tutti gli apporti critici che sono necessari per la creazione di questa struttura...

La gestione dei beni culturali da parte della pubblica amministrazione è un fatto importante, altro fatto è la creazione di una Fondazione per la gestione del Palmento di Rudini.dove l'edificio è il fine e non il mezzo..Di conseguenza a me mi trovate contrario.

La questione politica riferita alla gestione dei beni culturali parte dalla consapevolezza che tali oggetti restaurati devono potere diventare poli di attrazione e nello stesso tempo capaci di generare uno sviluppo delle aree adiacenti..questo è il museo del Mediterraneo dove sono stati impegnati i soldi pubblici..2,5 milioni di euro e ancora l'edificio non è pronto..

Nel caso specifico, ci troviamo in un'area molto delicata..Un costone roccioso di arenaria che sovrasta la zona umida e poi il viale lido e il mare...L'area è in maggior parte occupata da edifici industriali,con la presenza di aziende competitive a livello nazionale ed internazionale..( Campisi )
Questa è la vocazione naturale e storica dell'area e da queste radici deve venire fuori una soluzione strategica da incentivare ed incrementare con tutte le forze disponibili...
L'area storicamente, con la costruzione del palmento di Rudini, che poi ha condizionato in parte anche  Ferrovia per Pachino nel 1935,  ha carattere espressamente artigianale, mentre poi negli anni cinquanta, con la costruzione del Porto Fossa, si ha la creazione di due vinodotti che collegavano il palmento di Rudini e altri aziende vinicole artigianali al porto fossa.

Si consideri che prima di questo spostamento il trasporto e la commercializzazione dei prodotti vino,ed atro avveniva direttamente nello specchio di mare della Balata e gli attuali locali commerciali sulla passeggiata lungomare di Marzamemi erano i vecchi stabilimenti vincoli di deposito e commercializzazione delle derrate alimentari..
La centralità del manufatto è indiscutibile sotto il profilo culturale..Ma la zona è interessata prevalentemente di edifici artigianali..
Dunque, questa zona cosi caratterizzata deve essere vista  come una potenzialità riferita ad attività economiche e dunque no alla trasformazione della zona come zona abitativa.
Una simile evenienza come purtroppo si è evidenziata anche nel programma del Progetto Pachino  è quello di trasformare la zona da area artigianale ad area urbana e turistica..Facendo giocare un ruolo assai delicato alla rendita fondiaria..e di conseguenza qual'è il valore portante di questi ominicchi, per non dire quaquaraqà..e il conseguente cedimento culturale,

La contraddizione palese tra il dire e il fare  di fronte a questa fattibilità ed ipotesi di sfruttamento dell'area per fini edilizi residenziali e turistiche: mi trova fiero oppositore.
Sono invece sostenitore della creazione di aziende(  nei capannoni sismessi) con capacità produttiva connessa alla gestione dei beni culturali e ambientali e dalla valorizzazione delle risorse produttive locali per la creazione di un polo scientifico commerciale sulla produzione locale...La vicina scuola superiore diventa momento dondamnetale di integrazione tematica..
La fondazione non può non essere composta dalle banche locali, dalle rappresentanze produttive, come i consorzi....un giro di valzer che ci porterebbe alla privatizzazione del manufatto architettonico...Una cosa che non può essere limitata al rango puramente politico ma che deve coinvolgere tutte le potenzialità esistenti nel territorio...
L'occasione è ghiotta per coloro credono di potere, attraverso la politica, costruirsi un carrozzone e a mio modesto parere  se lo devono scordare fin da subito..
Dunque la creazione di una fondazione con non si quali precisi compiti, oltre che, certamente,dedicati agli studi locali.
 
Io credo che il manufatto vada innanzi tutto destinato alla creazione di un museo della tradizione locale con la esposizione degli oggetti..delle varie attività lavorative..
C'è in effetti un grosso lavoro da fare..
Dunque la creazione di un apposito museo antropologico e archeologico che richieda come protocollo fondamentale quello della creazione di una sezione staccata del museo archeologico di Siracusa.
Al fine di potere concentrare in loco tutte le emergenze archeologiche dell'area vasta da Corruggi in poi..E poi la istituzione delle sezioni storiche connesse alle attività produttive..e alla creazione dii una sezione del vino,poi quella del cotone, ed altre arti e mestieri che sono state praticate storicamente nell'area.
Dunque fondazione di un museo archeologico e antropologico nel Palmento di Rudini al fine di farlo diventare polo permanente di attività culturali e scintifiche...Il museo produce turismo...

La fondazione che diventa un fatto privato sarà una cosa pubblica nelle mani di privati che utilizzeranno la struttura due tre volte l'anno..e privatizzando qualcosa che è di tutti..
La cultura non ha padroni....Spiros
19 novembre 2009
La Sicilia Pachino: Politica :Bonaiuto? reazione scomposta fonte nuova che ringrazio. Marzamemi Time 24

Politica: Bonaiuto? Reazione scomposta.

Roberto Bruno, commissario Pd, torna a parlare di «sprecopoli» con i 130mila euro destinati agli incarichi.

PACHINO - Il commissario del Pd, Roberto Bruno, definisce scomposta la reazione del sindaco dopo le critiche del Pd sulla «sprecopoli » in atto nell’amministrazione della città. «Se denunciare lo sperpero di circa 130 mila euro in incarichi, consulenze e posti di sottogoverno, a fronte del disastro in cui versa la città, significa fare demagogia, - afferma Bruno - ciò non toglie il fatto che il sindaco è a capo di un’amministrazione che, ad oggi, fa dello spreco l’unico motore della sua attività di governo». L’esponente di punta del Pd pachinese si chiede quale sia la volontà di dialogo da parte del sindaco. «Bonaiuto scaglia insulti contro l’unico partito che osa porsi come opposizione.

Ci ha definiti demagoghi, ignoranti, invidiosi, in malafede, squallidi e staliniani, comunisti e omertosi. Per non parlare dei riferimenti personali fatti ad esponenti del circolo. Se è questa l’anima dialogante del sindaco siamo noi a fare volentieri a meno del dialogo. Stiamo assistendo all’ennesima incertezza politica, con consiglieri eletti all’opposizione e cooptati dentro la maggioranza». Bruno parla inoltre di un gruppo consiliare (il Pdl) che prima cresce a dismisura e poi scoppia alla luce delle profonde contraddizioni regionali. «Viviamo ancora una volta una fase di incertezza politica a cui noi del Pd contrapponiamo la fermezza delle posizioni, rivendicando il ruolo di essere partito di opposizione a questa amministrazione. Il che significa: diritto e dovere di esercitare un ferreo controllo sull’attività amministrativa e di spesa, - ribadisce Bruno - proponendo proposte serie e di interesse generale». Il riferimento del consigliere del Pd è a temi come la raccolta differenziata, la fondazione «Rudinì», l’emendamento sull’edilizia scolastica e i bandi europei.

«Continueremo nel nostro ruolo, consapevoli di assolvere il mandato assegnatoci dagli elettori, proponendo azioni ed iniziative che riguardano l’interesse della città. Così faremo anche per la vicenda della spazzatura, su cui abbiamo già elaborato una proposta che presenteremo a tempo debito. Data la grave situazione finanziaria dell’ente, non è più tollerabile elargire cospicue somme di danaro per incarichi corrisposti per vicinanza politica trattandosi, in molti casi, di persone candidate e non elette nelle liste del sindaco. Analogo ragionamento lo facciamo per la pletora di incarichi formalmente dati a titolo gratuito su cui però è concessa ampia possibilità di spesa in sede di rimborso e su cui ci riserviamo la facoltà di verificarne la consistenza. Il sindaco pensi a risolvere i problemi insoluti: strade, scuole, acqua, tasse». 

Autore: Sergio Taccone.

Fonte: La Sicilia 18/11/2009

Commenta la notizia

? necessario essere riconosciuti per commentare una notizia



fonte.http://www.marzamemi.com/press/?p=700




permalink | inviato da Pachinos il 19/11/2009 alle 0:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 novembre 2009
La Sicilia Pachino politica Tutti gli uomini del Pdl aderiscono al gruppo «Sicilia» adesione in massa e costituzione del gruppo Sicilia
politica   
Tutti gli uomini del Pdl aderiscono al gruppo «Sicilia»   




fenomeno

Adesione in massa e costituzione del gruppo «Sicilia» per gli uomini del Pdl a Pachino. Il sindaco Palo Bonaiuto, unitamente al presidente del civico consesso Andrea Rabito ed ai consiglieri comunali Salvatore Blundo, Santo Luciano, Santo Lupo, Salvatore Spataro, Salvatore Midolo, e Salvatore Giannone, ieri, dopo una riunione del gruppo consiliare e dei vertici del partito, ha ufficializzato la costituzione del gruppo dall'importante valenza politica. Con l'adesione del sindaco Bonaiuto e di ben sette consiglieri comunali, Pachino è il primo comune in cui l'azione amministrativa è fortemente caratterizzata dal gruppo Sicilia. Tra le file del Pdl «lealista» sono rimasti solo Corrado Quartarone e Patrizia Tossani. In consiglio il nuovo capogruppo sarà Salvatore Midolo, mentre il coordinatore continuerà ad essere Giuseppe Ciavola, già nominato coordinatore del gruppo Pdl e contestato proprio dagli esponenti del partito di Berlusconi. Il gruppo «Sicilia» rimarrà comunque una costola interna al Pdl, ed avrà come referenti politici a livello regionale i fedelissimi di Miccichè, dell'assessore regionale Titti Bufardeci, del ministro Stefania Prestigiacomo e del senatore Bruno Alicata. Aderiscono al gruppo «Sicilia» anche i due assessori del Pdl Sebastiano Mandalà e Sebastiano Mallia. Il coordinatore locale Peppe Ciavola sarà collaborato da due vicecoordinatori nelle persone dei consiglieri Salvatore Blundo e Santo Luciano.
Sa.Mar.

Adesione in massa e costituzione del gruppo «Sicilia» per gli uomini del Pdl a Pachino. Il sindaco Palo Bonaiuto, unitamente al presidente del civico consesso Andrea Rabito ed ai consiglieri comunali Salvatore Blundo, Santo Luciano, Santo Lupo, Salvatore Spataro, Salvatore Midolo, e Salvatore Giannone, ieri, dopo una riunione del gruppo consiliare e dei vertici del partito, ha ufficializzato la costituzione del gruppo dall'importante valenza politica. Con l'adesione del sindaco Bonaiuto e di ben sette consiglieri comunali, Pachino è il primo comune in cui l'azione amministrativa è fortemente caratterizzata dal gruppo Sicilia. Tra le file del Pdl «lealista» sono rimasti solo Corrado Quartarone e Patrizia Tossani. In consiglio il nuovo capogruppo sarà Salvatore Midolo, mentre il coordinatore continuerà ad essere Giuseppe Ciavola, già nominato coordinatore del gruppo Pdl e contestato proprio dagli esponenti del partito di Berlusconi. Il gruppo «Sicilia» rimarrà comunque una costola interna al Pdl, ed avrà come referenti politici a livello regionale i fedelissimi di Miccichè, dell'assessore regionale Titti Bufardeci, del ministro Stefania Prestigiacomo e del senatore Bruno Alicata. Aderiscono al gruppo «Sicilia» anche i due assessori del Pdl Sebastiano Mandalà e Sebastiano Mallia. Il coordinatore locale Peppe Ciavola sarà collaborato da due vicecoordinatori nelle persone dei consiglieri Salvatore Blundo e Santo Luciano.
Sa.Mar.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pachino marzamemi portopalo

permalink | inviato da Pachinos il 17/11/2009 alle 18:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 novembre 2009
La Sicilia Pachino Il sindaco Paolo Bonaiuto esprime solidarietà al direttore della Bcc e analizza il fenomeno criminalità
Preoccupazione e stupore in città, dopo l'attentato incendiario al direttore della Bcc Corrado Bongiovanni che nella notte tra sabato e domenica è rimasto vittima di un «avvertimento» ai danni dell'anziana madre. Ed a Pachino cresce il timore per l'allarme criminalità. Un allarme lanciato già nelle settimane scorse dal presidente dell'Apac (associazione pachinese anticrimine) Nino Gullotta che aveva inviato una lettera al prefetto ed al questore, oltre che alle altre forze dell'ordine locali, segnalando come «lo scadimento morale e l'affievolimento del senso civico e di legalità favoriscano la recrudescenza dei fenomeni criminosi».
Per questo l'Apac aveva chiesto alle forze dell'ordine, di adottare tutti i possibili provvedimenti per un controllo puntuale del territorio. Sulla emergenza sicurezza ieri è intervenuto anche il sindaco Paolo Bonaiuto che ha espresso massima solidarietà al direttore della Bcc Corrado Bongiovanni per il vile attentato subito.
«L'allarme criminalità è una delle questioni che mi preoccupa maggiormente da quando sono diventato sindaco, -ha affermato Bonaiuto- e per questo, sin dai primi giorni di sindacatura ho cercato di adoperarmi e di fare tutti il possibile per arginare la situazione in primo luogo assicurando una maggior presenza di vigili urbani. I cittadini certamente avranno potuto notare una presenza costante di vigili non solo in piazza ma anche per le strade e con le volanti. Questa presenza sarà ulteriormente aumentata, anche al fine di scoraggiare le numerose risse che da qualche tempo erano solite affliggere la frazione di Marzamemi». Il primo cittadino ha poi reso nota una concertazione con il prefetto e con i vertici locali di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. «Sono stato presente a diversi incontri con i rappresentanti delle forze dell'ordine. Insieme al prefetto ho sollecitato un maggiore sforzo. L'ente comunale infatti può, nell'ambito della sicurezza, sollecitare gli organi preposti, e cercare di dare un ordine alla città, nella speranza che in questo modo i fenomeni criminosi vengano scoraggiati».
Nelle settimane scorse, infatti, si sono registrati risultati tangibili nella lotta alla criminalità, con la denuncia di alcune persone trovate in possesso di materiali agricoli di provenienza furtiva. Inoltre, in una campagna in territorio pachinese sono stati rinvenuti dagli agenti del commissariato di polizia, oltre ad attrezzature agricole rubate, passamontagna ed abiti scuri che fanno pensare ad una vera e propria organizzazione criminale.
Salvatore Marziano



permalink | inviato da Pachinos il 17/11/2009 alle 18:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
15 novembre 2009
La Sicilia Pachino Crescono i centri naturali e diminuiscono i negozi di ogni genere...la lodevole iniziativa dei consiglieri si scontra contro una dura realtà

Crescono i centri naturali   
naccio   

@@Ad illustrare il progetto i consiglieri comunali Salvo Lentinello e Patrizia Tossani

Anche Pachino avrà i suoi centri naturali commerciali. Ieri mattina, in una conferenza stampa congiunta, i consiglieri comunali Salvo Lentinello e Patrizia Tossani hanno illustrato il progetto che dovrebbe portare, entro la scadenza del 30 novembre prossimo, alla costituzione di ben quattro centri commerciali riguardanti il territorio pachinese. «Uno è già ben avviato da tempo e quasi in dirittura d'arrivo, - ha affermato Lentinello - mi riferisco a quello di Marzamemi, grazie al buon lavoro svolto dal signor Pasquale Aliffi, comprendente le attività commerciali del borgo marinaro. Ma ci stiamo adoperando con i commercianti per costituirne altri tre». Lentinello ha citato, in dettaglio, tutti i progetti in corso d'opera inerenti i Cenaco: uno riguardante il centro storico, che si chiamerà «Pachino»; quello dell'area della circonvallazione, fino alla stazione, che si chiamerà «Scibini», mentre il terzo Cenaco in fase di costituzione comprenderà la via Pascoli, area limitata da un punto di vista territoriale ma dove insistono parecchi esercizi commerciali. «Sono questi i nostri obiettivi, - ha aggiunto Patrizia Tossani - e stiamo lavorando in sinergia con i responsabili delle varie realtà commerciali coinvolte». Sono intervenuti anche Gaetano Occhipinti e Matilde Rosa, esperti in strategie di marketing, che hanno elaborato le ricerche finalizzate a questo progetto. «Sarà importante l'apporto del consiglio comunale e dell'amministrazione, - hanno aggiunto i due consiglieri comunali - ma siamo convinti che sia questa una strada importante per cercare di convogliare risorse sul nostro territorio a beneficio di tutti».
SERGIO TACCONE

Una domanda qual'è la legge che stabilisce di attingere contributi e sovvenzioni..????Vi dico che sovvenzioni non ne danno neanche a Firenze nei centri naturali, perché illudere i commerciati con queste  gesta teatrali???


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pachino portopalo marzamemimcenaco marketing

permalink | inviato da Pachinos il 15/11/2009 alle 19:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
15 novembre 2009
La Sicilia Pachino Lettera aperta del sindaco...Condivisibile io avrei dato solidarietà all'amministrazione per il coraggio sull'appalto che da vent'anni succhia il meglio sangue di Pachino
È stata affidata ad una lettera aperta a firma del sindaco Paolo Bonaiuto ed ai partiti di Pdl, Mpa e Democrazia cristiana per le autonomie, la risposta al manifesto fatto affiggere dagli esponenti del partito democratico con il quale si denunciano presunti sprechi mediante il conferimento di incarichi. «Con chi fa demagogia, -si legge nella lettera aperta del primo cittadino- non è possibile avviare nessun dialogo democratico. Non capisco se questi signori parlino per ignoranza e per invidia o siano in mala fede». Bonaiuto rivendica la legittimità delle nomine fatte al comune, e ricorda come rispetto al passato non sia stato speso un solo euro in più. Al contrario, secondo il primo cittadino ed i partiti firmatari della lettera aperta, si sta cercando di razionalizzare i servizi in maniera da realizzare dei risparmi per l'ente.
«Siamo in un momento oserei dire storico per il nostro comune, -ha affermato il sindaco Bonaiuto-, dato che dopo circa vent'anni abbiamo avuto il coraggio di mettere mano in maniera assolutamente innovativa e fortemente vantaggiosa al capitolato di appalto della spazzatura che in questi anni, con costi esorbitanti, ha condizionato la vita politica della città. Dopo due decenni avremo un capitolato d'appalto che guarda al sociale ed alle fasce deboli della popolazione al fine di ridurre la pressione fiscale, ed il Pd che fa? Tace, e non fa nulla, e non dice nulla né per esprimere un plauso né per sollevare una critica. Anzi, -ha continuato Bonaiuto- non riuscendo a formulare un pensiero concreto, trova più comodo parlare di nomine, di spostamenti di personale e di uccellini che fanno la pipì in piazza».
Il primo cittadino difende le scelte amministrative fino ad oggi operate. «La rotazione del personale ci permette di avere uffici più efficienti e preparati a dare risposte ai cittadini, mentre per ciò che riguarda le nomine, come già detto non ci sono spese in più, ma solo uno sdoppiamento di funzioni prima concentrate in un solo soggetto. Per noi questa si chiama condivisione dell'azione politica, squadra di governo, équipe amministrativa, tutto il contrario di quanto fatto da Pd durante la sciagurata parentesi in cui quel partito ha amministrato Pachino. Il vizietto del resto è sempre il solito: delegittimare l'avversario con qualsiasi mezzo ed a qualsiasi costo».
Bonaiuto poi conclude con una massima: «Così come nella vittoria ci vuole sempre un certo contegno, nella sconfitta ci vuole anche un certo stile, ed oggi gli esponenti del Pd, con un manifesto capzioso, hanno dimostrato di avere perso senza stile».
Salvatore Marziano

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pachino portopalo marzamemi.

permalink | inviato da Pachinos il 15/11/2009 alle 19:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
14 novembre 2009
La Sicilia Pachino Portopalo Rosolini
fiamme gialle.   
Arrestati una libica e un tunisino   
Avevano droga in casa   

In manette per spaccio di sostanze stupefacenti due giovani extracomunitari arrestati dalla Guardia di finanza nell'ambito di un'attività investigativa finalizzata al contrasto della detenzione e dello spaccio di droga, conclusa con la perquisizione ........


L'accusa del Pd «Troppi incarichi così non si risana»   

istituto sgroi Chieste risorse per la manutenzione sa.mar.) Il secondo istituto comprensivo Carmelo Sgroi diretto dal preside Giovanni Vaccarisi, ha chiesto al Comune 10 mila euro per far fronte alle esigenze di piccola manutenzione delle aree ........


La posidonia proteggerà la diga   
naccio   

@@La pianta acquatica delle polemiche estive potrebbe diventare l'arma vincente contro l'erosione

Le fastidiosissime alghe di contrada Spinazza rimosse con mezzi meccanici e sotterrate nella parte più interna dell'arenile, saranno dissotterrate e rimesse al loro posto originario, sull'arenile. Lo ha deciso la Provincia regionale in ottemperanza ........


Mostra micologica tutti alla scoperta del «tartufo» locale   

Sarà inaugurata oggi, alle 18,30, la mostra micologica organizzata da Pro Loco e Lara, in collaborazione con Flora micologica siciliana e Centro servizi di Volontariato etneo. In corso Savoia, angolo via Sipione, fino a domenica, sarà possibile ........


Area pedonale, il sindaco non cedeCorso Savoia.   
   

Savarino incontra gli esercenti: «Strisce blu per non rendere il centro schiavo delle auto»   

Si riapre la questione dell'area pedonale. Nel corso di un incontro tra il sindaco Nino Savarino e i rappresentanti degli esercenti, è riemersa l'esigenza, per alcune attività commerciali, di riaprire al transito veicolare tutto il corso Savoia. Ciò ........


In breve   

tiro a volo Nuove specialità sportive Il campo di tiro a volo dell'associazione Tiravolistica Rosolinese accresce le specialità sportive inserendo quella del tiro a palla che affiancherà il trap, le eliche e il percorso di caccia. Si tratta di una ........


sortino aderisce all'idv

sortino aderisce ........


L'ex segretario del Partito Socialista, Corrado Sortino, insieme al suo gruppo, ha aderito al progetto politico di Italia dei Valori, come reso noto d

L'ex segretario del Partito Socialista, Corrado Sortino, insieme al suo gruppo, ha aderito al progetto politico di Italia dei Valori, come reso noto dalla referente del circolo rosolinese Tina Cicciarella. Altre energie, dunque, confluiscono nel ........


cacciatori pronti con le doppiette

cacciatori pronti con le ........


Nell'attesa che diventino operativi i piani di gestione dei siti siciliani denominati «Natura 2000», già approvati dell'assessorato regionale al Territorio, in adempimento delle ordinanze del Tar Sicilia di Palermo, l'assessore Cimino, ha firmato il decreto che modifica l'attività venatoria per la stagione 2009-2010. La disposizione assessoriale reca la firma dell'assessore regionale all'agricoltura, Michele Cimino. Nella Sicilia sudorientale si potrà cacciare a partire da domenica seguenti zone di protezione speciale (Zps): Pantani della Sicilia sud-orientale, Morghella, Marzamemi, Punta Pilieri e Vendicari. Queste le altre aree interessate della provincia di Siracusa: Saline di Augusta; Saline di Priolo; Saline di Siracusa e Fiume Ciane; Biviere di Lentini. Il decreto sarà pubblicato oggi nella Gurs e nel sito web dell'assessorato. Doppiette pronte, dunque, anche a Pachino e Portopalo. Una delle zona più battute è quella di Punta Pilieri, non molto distante dall'Isola delle Correnti.

Nell'attesa che diventino operativi i piani di gestione dei siti siciliani denominati «Natura 2000», già approvati dell'assessorato regionale al Territorio, in adempimento delle ordinanze del Tar Sicilia di Palermo, l'assessore Cimino, ha firmato il ........


Gli iscritti e i simpatizzanti dell'Mpa rosolinese, per voce di Vincenzo Micieli, accolgono favorevolmente la nomina del senatore Sebastiano Burgaretta a commissario provinciale del partito.

Gli iscritti e i simpatizzanti dell'Mpa rosolinese, per voce di Vincenzo Micieli, accolgono favorevolmente la nomina del senatore Sebastiano Burgaretta a commissario provinciale del partito. «In un periodo in cui si verificano continui scontri ........


Forti critiche del Pd all'amministrazione Paolo Bonaiuto per le nomine di esperti e incarichi professionali affidati a professionisti esterni.

Forti critiche del Pd all'amministrazione Paolo Bonaiuto per le nomine di esperti e incarichi professionali affidati a professionisti esterni. Il Partito democratico alza la voce; ieri, infatti, ha presentato un manifesto pubblico e dei volantini ........


«Il sindaco Bonaiuto

«Il sindaco Bonaiuto in questo modo si assicura il consenso del ........


centro commerciale naturale

centro commerciale ........


ce.gal.) Si terrà domenica alle 10, nel plesso polivalente di via Ferreri, un incontro tra gli esercenti e gli amministratori sulla possibilità di ist

ce.gal.) Si terrà domenica alle 10, nel plesso polivalente di via Ferreri, un incontro tra gli esercenti e gli amministratori sulla possibilità di istituire un centro commerciale naturale nell'area del centro storico. All'incontro, al quale sono ........




permalink | inviato da Pachinos il 14/11/2009 alle 0:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   dicembre