Pachino,Portopalo,Marzamemi...promontorio,noto,avola,siracusa,rosolini,ispica,pozzallo,siracusa,ragusa, Pachinos | Pachino Promontorio,pachino,portopalo,marzamemi | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Internet-giornale, Pachino, Promontorio, Pachino, Portopalo, Marzamemi,Pachum.Pachynus
9 dicembre 2009
Pachino Promontorio La Sicilia Aree protette naturali la ricetta salva clima...Ma a Pachino e Portopalo e Marzamemi non si applica
Aree protette naturali
la ricetta "salva-clima"


Click here to find out more!


COPENAGHEN - Aree protette come soluzioni naturali alla crisi dei cambiamenti climatici. Il 15% delle scorte mondiali di carbonio è conservato nelle aree protette di tutto il mondo. E per la prima volta la "ricetta" salva-clima è stata calcolata nel volume presentato a Copenaghen, nella seconda giornata della 15/a Conferenza Onu sui cambiamenti climatici.

A firmare il volume l'Unione conservazione della natura (Iucn), il programma ambiente delle Nazioni unite (Unep), la Società di conservazione della natura, la Banca Mondiale ed il Wwf. Il libro "Soluzioni naturali: le aree protette per aiutare le persone a far fronte ai cambiamenti climatici", definisce per la prima volta "come le aree protette contribuiscono in modo significativo a ridurre gli impatti del cambiamento climatico e ciò che è necessario per fare ancora di più", dice Lord Nicholas Stern, che ha scritto la prefazione.

Le aree protette svolgono un ruolo importante nella riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera. Il 15% delle scorte mondiali di carbonio terrestre - 312 Gigatonnellate - è memorizzato nelle aree protette di tutto il mondo. In Canada, più di quattro miliardi di tonnellate di anidride carbonica viene sequestrato in 39 parchi nazionali, stimato in un valore di 39-87 miliardi di dollari in crediti di carbonio.

Nell'Amazzonia brasiliana, le terre protette sono in grado di prevenire 670.000 km di deforestazione entro il 2050, che rappresentano otto miliardi di tonnellate di emissioni di anidride carbonica evitate.

PREVENZIONE DA FRANE E MAREGGIATE. Le aree protette servono come barriera naturale contro gli impatti climatici e altri disastri, dando la possibilità per le acque alluvionali di disperdersi, stabilizzando il suolo contro le frane e bloccando le mareggiate.

È stato stimato che le zone umide costiere negli Stati Uniti forniscono 23,2 miliardi dollari l'anno in protezione contro le inondazioni da uragani. E le aree protette possono conservare le risorse naturali in modo da poter sopportare l'impatto dei cambiamenti climatici e di continuare a fornire cibo, acqua potabile, ripari ed alle comunità di poter contare su queste risorse per la sopravvivenza.

Trenta tre delle 100 più grandi città del mondo traggono la loro acqua potabile da bacini forestali all'interno delle aree protette.

Nonostante ciò il sostegno finanziario alla rete globale di aree protette è meno della metà di ciò che sarebbe necessario per la massima efficienza, ponendo a rischio il sistema. Da qui l'appello ai leader mondiali che devono capire che investire nelle aree protette è un investimento per la sicurezza.
sfoglia
novembre        gennaio