Pachino,Portopalo,Marzamemi...promontorio,noto,avola,siracusa,rosolini,ispica,pozzallo,siracusa,ragusa, Pachinos | Pachino Promontorio,pachino,portopalo,marzamemi | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Internet-giornale, Pachino, Promontorio, Pachino, Portopalo, Marzamemi,Pachum.Pachynus
3 febbraio 2011
Pachino promontorio dal sito i Sapori di Pachino Carmelo Giannone, scrittore
Carmelo GiannonePDFStampaE-mail

Carmelo Giannone è nato a Pachino nel 1952.
Vive a Ragusa dal 1996. Svolge la professione di informatore medico scientifico per la PROGE FARM s.r.l. di Novara. Dal 1976 al 1988 ha collaborato con l'emittente privata Radio Audizioni Sicilia Sud come speaker e giornalista. Dal 1989 al 1994 è stato corrispondente del quotidiano La Gazzetta del Sud e dal 1990 al 2000 ha ricoperto il ruolo di giornalista nella emittente privata TELE RAS.

 

Bibliografia

Latru ri tumazzu

Nell'incantevole scenario delle nostre spiagge, all'ombra della famosa residenza del famigerato commissario Montalbano si svolge, tra sollazzi e situazioni a dir poco incresciose, una trama mozzafiato con esito finale, come canonicamente avviene in un simile genere, im-pre-ve-di-bi-le. 

 

 

 

 


Ch'an Rak Khun - Ti amo

E' un romanzo che presenta una storia ambientata all'epoca dello Tsunami del 26 dicembre 2004 con riferimento all'isola Thailandese di Phuket.
Tra scenari di distruzione e disperazione il protagonista sente crescere in se un sentimento più forte e vero della vita e del valore dell'amicizia e della fratellanza fino al colpo di scena finale che tutto spiega e racchiude.

 

 


 
Ti prego, fammi coraggio

Viaggio nell'universo della terza età.
Quello che si fa per gli anziani non è mai sufficiente la semplice solidarietà è inadeguata, l'assistenza materiale ed il sostegno morale forse non bastano.

 

 

 


Nnautru ccì nnè !!

Storie vere, aneddoti, esperienze di un informatore medico-scientifico del farmaco.
......Con tratti essenziali e fluidi, ma realistici, ci mostra il lato più umano di quelle persone da noi medici chiamati collaboratori scientifici, volgarmente denominati commessi dai nostri bravi pazienti.....

 

 

 


BBummi su...nun ti scantari

Vicende e tradizioni popolari del mio paese di origine. 
Il libro si inquadra in quel processo di recupero e valorizzazione delle tradizioni popolari, che è stato messo in atto da poeti e scrittori locali, al fine di salvaguardare dalla furia devastatrice del tempo quelle ricchezze e risorse che fanno parte integrante della nostra cultura e della nostra civiltà.

 

 


 

Innocenti evasioni

Diario intimistico sull'amicizia.
"Gli amici della compagnia TDC ecco come eravamo etichettati da quanti amavano circondarsi della nostra compagnia. Amici. Ed è stato proprio questo sentimento, l'amicizia, a fare di noi un gruppo unico, straordinario ed irripetibile. Vivevamo gli uni per gli altri dividendo quello che la vita ci offriva in quel periodo."




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pachino modica siracusa portopalo ragusa

permalink | inviato da Pachinos il 3/2/2011 alle 23:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
7 dicembre 2010
Pachino promontorio La Sicilia Siracusa Gela Dopo la Procura della Repubblica

Siracusa-Gela. Dopo la Procura della Repubblica ecco le prime reazioni. Parla l'on. Vinciullo «A 18, adesso si cambi rotta»

  • Lunedì 06 Dicembre 2010
  • Prima Siracusa,
  • pagina 43

l´on. enzo vinciullo
«Non si ripetano più danni all'autostrada Siracusa-Gela: se si seguono le prescrizioni dei consulenti della Procura della Repubblica, il percorso non dovrà più presentare queste problematiche».
Lo afferma senza mezzi termini il vicepresidente della Commissione Affari istituzionali dell'Assemblea regionale, Enzo Vinciullo.
La cronistoria della A18 Siracusa Gela è lunga e piena, anch'essa, di avvallamenti e improvvisi crolli.
Nel quadro d'insieme, probabilmente, non ha giovato neppure il continuo cambio ai vertici del Consorzio autostrade siciliane che ha creato non poca confusione, soprattutto nella fase operativa. Adesso i clamorosi sviluppi del sequestro preventivo di azioni, da parte della Procura della Repubblica aretusea, alla Baldassini-Tognozzi, che nel frattempo starebbe producendo, come dichiarato da un suo amministratore indagato, i relativi atti di studio per la difesa. In mezzo, restano gli utenti, costretti a insidiosi sobbalzi.
«Il Consorzio autostrade siciliane aveva, a suo tempo avvertito la necessità di eseguire dei lavori per il completamento dell'autostrada e per il tappetino di usura, consentendo un perfetto esercizio del percorso, ancora con la segnaletica di cantiere - premette Vinciullo, che poi sottolinea - Ricordo che quando vennero aperti i lotti in questione, ciò fu fatto per esigenze di sicurezza e perché gli assessori alla Protezione civile dei vari comuni motivarono l'apertura spinti da esigenze sociali del territorio: si era pressati dalla gente. Fu un fatto estremamente significativo per la nostra provincia».
«I lavori che furono portati a termine - prosegue ancora l'on. Vinciullo - non tennero in considerazione delle conclusioni cui è giunta adesso la Procura della Repubblica. Se essa ha anche quantificato il danno subito, è chiaro che nella esecuzione di tali lavori occorre avere la certezza che le parti «ammalorate», non ripropongano le stesse difficoltà in futuro: si sostituiscano integralmente le sezioni sotto accusa».
«Sono personalmente convinto - conclude Enzo Vinciullo - che il Cas, a suo tempo, avrà operato in questo senso. Ma facciamo attenzione: il Cas aveva già operato su perizie e su proposte da parte di consulenti che avevano collaudato l'opera. Adesso è stato messo in discussione anche quel collaudo, quindi invito il Consorzio autostrade siciliane, nella esecuzione di questi lavori, ad attenersi scrupolosamente alle prescrizioni della Procura, scongiurando che ulteriori costi ricadano sulla collettività».
Roberto Rubino


06/12/2010

 

22 ottobre 2010
Pachino promontorio La Sicilia Ragusa Sr-Ragusa Gela Iter al traguardo

Viabilità

Completamento
Sr-Ragusa-Gela
«Iter al traguardo»

  • Venerdì 22 Ottobre 2010
  • Prima Ragusa,
  • pagina 35

Positive novità sul completamento dell'autostrada Siracusa-Ragusa-Gela. Le fornisce l'on. Roberto Ammatuna, deputato regionale del Pd: "In IV commissione all'Ars, della quale sono vice presidente, si sono succedute in passato diverse audizioni sullo stato dell'arte dei progetti per i lotti Rosolini-Modica e Modica-Scicli dell'autostrada Siracusa-Gela. Si trattava di progetti frammentati che sono stati unificati in un lotto unico e finanziati per un importo complessivo di 339 milioni di euro. Oggi sono stato informato dal commissario del Cas, Boringhieri, che è stata completata l'istruttoria nella sottocommissione del Ministero per l'Ambiente. Il progetto dovrebbe passare alla commissione per la valutazione per l'impatto ambientale, organo sempre del Ministero per l'Ambiente, il 29 ottobre prossimo. Dato che il progetto fa parte della legge obiettivo, il successivo decreto dovrà essere emanato dal Ministero per le Infrastrutture, presumibilmente entro 45 giorni, dopo di che sarà inviato all'Anas per l'approvazione definitiva e quindi per l'indizione della gara d'appalto. E' stato superato dunque un ostacolo, ma occorre seguire passo dopo passo l'iter e saremo sicuramente vigili". E sull'argomento interviene anche il vicepresidente del Consiglio provinciale, Sebastiano Failla: "Entro l'anno l'appalto dei lotti da Rosolini sino a Modica. Il via libera della commissione tecnica sblocca di fatto la spesa dei 300 milioni di euro già stanziati per la realizzazione del prolungamento autostradale. Siamo soddisfatti, vigileremo il futuro iter".
M. B

10 giugno 2009
La Sicilia il treno del Barocco

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. treno barocco siracusa modica noto ragusa ciuf ciuf

permalink | inviato da Pachinos il 10/6/2009 alle 16:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo