.
Annunci online

Internet-giornale, Pachino, Promontorio, Pachino, Portopalo, Marzamemi,Pachum.Pachynus
8 marzo 2010
Pachino Promontorio La Sicilia Siracusa Scoperta l'autostrada Greca si scava per i marciapiedi e la Soprintendenza trova un'antica strada a più corsie

Scoperta l'«autostrada» greca   
Si scava per i marciapiedi e la Soprintendenza trova un'antica strada a più corsie   

Si potrebbe definire l'autostrada della Siracusa greco-ellenistica quella venuta alla luce lungo viale Scala Greca. Ancora una volta i lavori per la realizzazione di opere pubbliche sono divenuti occasione di scoperte archeologiche grazie alla presenza degli esperti della Soprintendenza.
Il rinvenimento di ieri è quello avvenuto durante le operazioni per la realizzazione dei marciapiedi di viale Scala Greca a cura del Comune, diretti dall'architetto Trigilia dell'ufficio tecnico di via Brenta. A fare la scoperta sono stati gli archeologi della squadra diretta da Lorenzo Guzzardi, responsabile del servizio Beni archeologici della Soprintendenza che, ancora una volta, ha portato alla luce un pezzo della Siracusa antica sconosciuta sebbene pochi metri sotto il livello del manto stradale.
«Si tratta di tratti ampi di carraie di epoca greca – spiega l'archeologo Guzzardi – ovvero strade percorse dai carri che ne hanno lasciato tracce scavando sulla roccia. La scoperta è avvenuta a est del viale Scala Greca, in una zona mai stata protagonista di indagini archeologiche». Il punto esatto è immediatamente dopo la rotatoria che dal viale Teracati immette in viale Scala Greca, all'altezza della casa Conigliaro, dove sono impegnati i tecnici della ditta che si occupa dei lavori per i marciapiedi.
«A ovest di questo tratto – prosegue Guzzardi – avevano eseguito alcuni saggi archeologici sia Paolo Orsi che, negli anni '70, Giuseppe Voza, portando alla luce resti di tombe a fossa e tracce di carraie. Negli anni '90, poi, io stesso ho diretto uno scavo archeologico scoprendo, lungo la corsia est dunque la stessa di quella oggi protagonista dei lavori del Comune ma nel tratto oggi occupato dal manto stradale, alcuni resti di necropoli. Tombe di età ellenistica con piccole latomie». Un quadro archeologico in cui si inserisce anche la tomba oggi custodita all'interno dell'hotel che sorge all'angolo con viale Necropoli Grotticelle.
«La scoperta di questi giorni – prosegue Lorenzo Guzzardi – fa pensare a una sorta di autostrada antica che dal centro abitato portava all'esterno della città, secondo lo stesso tracciato di viale Scala Greca dunque. Moderno come antico. La carraia che abbiamo scoperto è del V secolo a.C., e fu utilizzata sino all'epoca romana. Inoltre, questa era intercettata da altre strade in senso obliquo come i moderni incroci».
Le strade rinvenute saranno rilevate e studiate dagli archeologi. I lavori per i marciapiedi proseguiranno tutelando le aree antiche, grazie alla sinergia tra Comune e Soprintendenza che ancora una volta coniuga salvaguardia e sviluppo urbano.
isabella di bartolo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Pachino portopalo marzamemi siracusa catania

permalink | inviato da Pachinos il 8/3/2010 alle 11:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile